Un’operazione al cervello eseguita dal chirurgo soltanto muovendo la testa, grazie a una piattaforma completamente digitale: una tecnica unica nel panorama mondiale, testata per la prima volta all’ospedale San Raffaele. L’intervento è durato un’ora e la paziente – affetta da meningioma, un tumore benigno – è già stata dimessa. Il professore Pietro Mortini, primario di Neurochirurgia che ha guidato l’équipe: “Con questa tecnologia aumenteremo la precisione e diminuiremo i tempi delle operazioni”.

Tecnologia all’avanguardia – Un braccio robotico di alta precisione, su cui sono montate telecamere che trasmettono immagini tridimensionali in tempo reale. E un casco con 2 microschermi incorporati che consente un controllo da remoto semplicemente indossandolo, grazie a dei sensori di posizione che rilevano i movimenti del capo. Una tecnologia “inedita” nel mondo, utilizzata per la prima volta all’ospedale San Raffaele per un intervento alla testa. A capo dell’equipe il professore Pietro Mortini, primario di Neurochirurgia e Ordinario all’Università Vita-Salute San Raffaele.