La Food and drug administration (Fda), agenzia statunitense che regola il cibo e i farmaci, ha diramato un avvertimento importante per gli amanti della liquirizia: una “overdose” potrebbe portare a gravi problemi cardiaci.

Specie per le persone sopra i 40 anni una dose eccessiva può comportare aritmie gravi. E con un consumo di liquirizia pari a 57 grammi al giorno, per due settimane, si rischia il ricovero in ospedale. La liquirizia, spiega il comunicato Fda, contiene la GLICIRRIZINA, un composto contenuto nella radice che fa abbassare i livelli di potassio nel sangue.

Quando questo succede alcune persone mostrano ritmi cardiaci anormali, pressione alta, letargia e insufficienza cardiaca. “Lo scorso anno – spiega Linda Katz, esperta dell’Fda – l’agenzia ha ricevuto un report su un appassionato di liquirizia che ha avuto problemi medici dopo l’assunzione. E diversi lavori scientifici hanno legato questo alimento a problemi di salute sopra i 40 ani, soprattutto in chi ha già precedenti di problemi al cuore o pressione alta. I livelli di potassio comunque tornano normali in breve tempo quando si termina l’assunzione”. (Nutri e Previeni)